COMPOSIZIONI | La “Freccia del Sole” Bruxelles-Venezia degli anni novanta: i treni dell’estate che arrivavano fino alla riviera romagnola

Per la rubrica “composizioni” di questo mese facciamo un salto all’estate del 1996. Siamo ancora nel periodo ferroviario denominato “arcobaleno”, quando insomma la varietà dei colori dei rotabili ferroviari è straordinariamente multicolore. L’Italia è meta turistica prediletta e il treno è un mezzo scelto per gli spostamenti, con numerosi collegamenti europei. Tra questi c’è un treno che collega direttamente la capitale del Belgio Bruxelles con Venezia. Si tratta dell’espresso “Freccia del Sole”. In Italia il treno è affidato ad un locomotore E.656 “Caimano”, mentre le carrozze sono FS e SNCB, facilmente distinguibili per quelle fasce rosa che tagliano orizzontalmente il blu. Ci ha pensato qualche anno fa ACME a realizzarle, mentre LS Models ha realizzato le due carrozze letti, e le carrozze beige-fegato di FS sono state realizzate anch’esse da ACME.

Il treno in estate raggiungeva la costa romagnola, passando da Rimini fino a Pesaro, più sotto in una foto di Arnaldo Vescovo il treno ripreso nei pressi di Pesaro nel 1986 con le carrozze belghe con il caratteristico “arcobaleno” sulle fiancate.

Convogli simili si vedevano in quegli anni attraversare non solo la pianura padana ma giungere fino a Bologna, Firenze e Roma.

In special modo d’estate erano molti i convogli stagionali atti al trasporto di turisti nelle fantastiche mete italiane.

 

FRECCIA DEL SOLE (Bruxelles – Venezia Estate 1996)
Cliccando sulla foto sopra si ottiene l’ingrandimento.

 

Nel video qui di seguito il convoglio in transito: